Personal branding : cosa è e 4 motivi per cui è così importante

In questo articolo scoprirai cos’è il Personal Branding, ovvero lo strumento in grado di rappresentare il tuo business in termini di crescita professionale.

Costruire un Personal Brand non è molto diverso dal creare un branding aziendale. Piuttosto che vendere un prodotto, il tuo scopo sarà semplicemente quello di vendere te stesso. Questo può avere molti vantaggi, sia a livello personale che professionale, e potrà aiutarti ad aprire nuove porte per il tuo futuro, in qualità di professionista o imprenditore. 

Cos’è un Personal Brand?

Se scrivendo il tuo nome su Google non appaiono molti risultati, sicuramente non avrai passato del tempo a sviluppare il tuo Personal Brand. Una persona che ha investito nella creazione di un progetto simile, invece, vedrà una grande quantità di fonti e informazioni: pagine web che rappresentino il business, profili sui vari social media e magari anche qualche articolo blog che porta la sua firma. Non sarà necessario cliccare su nessuno di questi link per capire in poco tempo di cosa si occupa la persona in questione, perché la sua voce, e soprattutto il suo nome, traspariranno chiaramente da ciò che si può leggere a colpo d’occhio. 

Spesso molte persone scelgono di usare un logo e un tema specifico per il loro personal brand, assicurandosi che questi dettagli, come per esempio anche i colori, siano coerenti in ogni pagina che includa il proprio nome. Sviluppare un Personal Brand richiede molto lavoro, che chiaramente non potrà essere svolto nel giro di una notte, ma una volta portato a termine il progetto, i vantaggi saranno davvero molti. 

4 Ragioni per creare un Personal Brand

  1. Ti aiuterà a spiccare tra la folla
    Un Personal Brand è un ottimo modo per comunicare le tue skills e conoscenze riguardo a una specifica materia o settore. Potresti essere anche più esperto della concorrenza, ma se vuoi spiccare, l’unico modo per farlo sarà quello di costruire un Personal Brand, in grado di dimostrare la tua autorevolezza agli occhi del pubblico. Con questo metodo potrai far capire al tuo target cosa sai e perché, tramite la tua storia e il tuo percorso di vita, distinguendoti in modo rapido da chi cerca di fare la stessa cosa.
  2. Crea nuove opportunità                   
    Un Personal Brand mediamente avviato ti porterà moltissime opportunità. Potrai creare nuovi collegamenti e in generale ampliare il tuo network, oltre a molte possibilità di interessanti collaborazioni. Pensa alla creazione del tuo brand personale come alla costruzione di solide fondamenta su cui si baserà il tuo successo in futuro. Potrebbe spingerti a raggiungere obiettivi che pensavi irraggiungibili, in ogni ambito, e ti spronerà ad avanzare costantemente.
  3. Infonde fiducia nel tuo pubblico

    Molte persone fanno fatica a fidarsi delle grandi aziende a causa della loro comunicazione, adottando abitualmente strategie pubblicitarie fin troppo tradizionali. Ecco perché, oggi, c’è una grande tendenza ad affidarsi a realtà più piccole. Le persone sono più inclini ad ascoltare, e in seguito a comprare, da chi parla e si comporta come loro, piuttosto che da un grande nome all’apparenza ostile e inarrivabile. Costruendo un brand personale, e mantenendoti il più reale possibile, sarai in grado di ispirare una grande fiducia in chi ti ascolta, il resto verrà da sé.

  4. Ci sarà sempre qualcuno pronto a cercarti Online

    Se sei nel mondo del lavoro, sicuramente qualcuno avrà già scritto il tuo nome su Google per cercare qualche informazione in più sul tuo conto. La presenza online è ormai qualcosa di imprescindibile, poiché contribuisce alla tua reputazione. In ogni caso sarebbe meglio poter controllare i risultati che appaiono nella SERP, piuttosto che lasciarli al caso. Lo sviluppo di un Personal Brand è un ottimo modo per dimostrare a chiunque ti stia cercando quanto impegno tu abbia messo nel costruirti una reputazione positiva anche online. 

Come iniziare?

Un buon punto di partenza potrebbe riguardare l’organizzazione dei tuoi account sui social media. Dovresti eliminare tutto ciò che potrebbe intaccare la tua reputazione e non renderti professionale agli occhi del pubblico, sei tu a controllare come appari, per questo niente di ciò che pubblichi dovrebbe avere un impatto negativo sulla tua presenza. 

Fatto ciò, sarebbe bene passare alla creazione di un sito personale, usandolo contribuirai non solo alla costruzione del tuo brand, ma offrirai anche valore al tuo target. Questa sarà la piattaforma in cui mostrare tutte le tue abilità e le tue esperienze; crea un logo e scegli un tema adatto a ciò che vuoi rappresentare, cerca di essere coerente all’interno di tutti i tuoi profili. 

Il prossimo step riguarda la definizione del tuo pubblico e la creazione di una strategia di contenuti da pubblicare in base ai loro interessi. Cerca di pubblicare del materiale accattivante in grado di attirare l’audience, assicurando anche un ritorno, e quindi, una fidelizzazione. 

Questi sono solo alcuni consigli per aiutarti a cominciare a costruire il tuo Personal Brand, sperando che tu possa riuscirci al meglio. Se hai bisogno di ulteriori spunti per iniziare questo ambizioso percorso, o semplicemente vuoi approfondire il mondo della comunicazione digitale, compila il form che trovi qui di seguito, sarai subito ricontattato dal mio team.