Come migliorare le tue abilità di leadership

Leadership…un termine così inflazionato, eppure ancora molto difficile da comprendere ed applicare. Tra i più importanti ricercatori di questo argomento, Robert Dilts merita indubbiamente una menzione particolare, avendo messo ordine, individuando 4 abilità che si possono attribuire a un leader: personali, relazionali, strategiche e sistemiche. Da queste abilità si sviluppa l’intero significato della PNL (la programmazione neurolinguistica), di cui Dilts è uno dei padri fondatori.  Altre intuizioni degne di nota, come quella del generale Norman Schwarzkopf, che intende la leadership come: “la capacità di mettere in condizione le persone di fare spontaneamente più di quanto farebbero”, o ancora del maestro della filosofia Socrate, per cui, il vero leader, è il ricercatore del se’, ovvero colui che si interroga sulla vita e sull’etica, cercandone il significato profondo, e relazionandosi con gli altri in modo proattivo  (maieutica..) Tuttavia, in questa sede mi preme rendere le cose più semplici, e dare una definizione accessibile a tutti, rispetto a questa grandiosa skill che è la leadership. Si tratta di  una capacità importante soprattutto nel business, e può giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo di una carriera. Per averla, non bastano solo nozioni tecniche e una laurea in tasca. Per essere un leader capace e portare avanti il tuo percorso lavorativo al meglio, avrai sicuramente bisogno di alcune soft skills “strategiche”, che comprendono anche l’ascolto e la comunicazione interpersonale.

Ci sono alcune competenze che sono considerate particolarmente importanti per raggiungere obiettivi mirati. Che si tratti di prendere l’iniziativa, di sviluppare un pensiero critico o come motivare chi ci circonda, dovrai continuamente metterti alla prova per migliorare queste abilità.

Mostrando che hai ciò che serve per diventare un leader, potrai portare la tua carriera, e la tua azienda al livello successivo. Se allo stesso tempo stai cercando un nuovo lavoro, o una promozione, avrai più possibilità di arrivare dove speri con un background di esperienze nel ruolo di leader sia in ambito professionale, che personale.

Ci sono diversi tipi di leader, ma solo poche persone hanno questa indole naturale, innata. La maggior parte di noi deve imparare a comportarsi in un determinato modo, sviluppandosi e migliorandosi costantemente. L’implementazione della leadership include la definizione di alcune abilità e caratteristiche chiave necessarie per raggiungere il successo.

Eccone alcune che possono aiutarti:

  1. Prendere l’iniziativa

    Molti responsabili assegneranno ai propri collaboratori solo quei compiti che sono sicuramente in grado di fare. Per questo è importante proporsi spontaneamente e farsi carico di responsabilità che talvolta superano le mansioni della propria posizione. Se sei un collaboratore, concentrati sull’imparare cose che vanno oltre la tua specifica area di competenza. Se sei un capo, impara a mettere alla prova i tuoi collaboratori, individuandone le attitudini e i talenti. 

    Non accontentarti. Esci dalla tua zona di comfort e sfidati ogni giorno. Ricorda, più lavorerai, più cose imparerai. Imparando di più e assumendoti maggiori responsabilità, eventualmente arriverai a ricoprire ruoli che hanno bisogno di un discreto livello di leadership. Inoltre, anche i tuoi colleghi, i tuoi partner, saranno più sereni nell’accettare questa tua nuova posizione, perché avrai dimostrato la tua voglia di prendere l’iniziativa, di imparare e usare ciò che hai appreso per migliorare il lavoro di tutti quanti.

  2. Pensiero critico

    Per ricoprire un ruolo di alto profilo, avrai bisogno di un pensiero critico e visionario. I leader validi riescono a prevedere eventuali problemi prima che possano insorgere. Allo stesso tempo, sono in grado di sviluppare soluzioni immediate ed evitare che gli stessi problemi si presentino.

    Un leader è consapevole dell’esistenza di possibili opportunità, e ne approfitta per portare vantaggi all’azienda e ai collaboratori, in poche parole, è pro-attivo. Non aspetta che le cose accadono, le anticipa e aiuta il team ad essere pronto nel caso in cui qualcosa vada storto.

  3. Capacità di ascoltare

    Le abilità di comunicazione sono fondamentali per farti seguire, che si tratti di saper presentare un progetto di fronte al team, creare e scrivere una strategia di business, o comunicare con colleghi e clienti. Una delle cose più importanti, però, è sicuramente sapere ascoltare. Senza questa capacità, non sarai in grado di ricevere i feedback giusti e quindi capire di più riguardo al progetto a cui sta lavorano la tua squadra.

    I riscontri sono essenziali, quindi, per ascoltare al meglio cerca di mantenere il contatto visivo, di evitare le distrazioni e di rispondere in modo appropriato. Ricorda che la comunicazione non è solo verbale, e che il linguaggio corporeo a volte può determinare seriamente ciò che diranno le persone.

  4. Capacità di motivare

    Un vero leader dovrebbe essere in grado di influenzare positivamente le persone. Quando collaboratori e colleghi cominciano a lasciare da parte le loro ambizioni e passioni, è qui che dovrebbe entrare in gioco il carisma della guida, in grado di dare energia e motivazione. Per farlo è necessario sapere cosa vogliono le persone, e di cosa hanno bisogno veramente. Per esempio se un collaboratore perde la motivazione perché pensa che il suo duro lavoro non riceva alcun riconoscimento, un bravo leader parlerà con questa persona e gli darà i riconoscimenti che merita.

    A volte, le persone sono meno motivate perché stanno affrontando delle difficoltà, perché sono stanche di ripetere sempre gli stessi compiti o perché non vengono rese partecipi. Un bravo leader dovrebbe cercare di rimanere in contatto con i propri collaboratori per sapere come stanno, ascoltandoli con attenzione e cercando di renderli partecipi dei processi lavorativi. Creare un ambiente di lavoro positivo è molto importante.

  5. Imparare costantemente

    La leadership e l’apprendimento vanno di pari passo, e dato che le cose cambiano così velocemente, è fondamentale tenersi aggiornati e mettersi alla prova. Studia gli altri leader e le loro qualità, i modi di fare e di comunicare. Anche se non dovrai copiare nessuno, inconsciamente incorporerai alcuni di questi tratti nel tuo carattere.

  6. Impara a delegare

    Impara a delegare il lavoro ai tuoi collaboratori e lascia che si sentano in grado di svolgere attività di un certo livello. Comportandoti in questo modo si sentiranno più coinvolti e avranno più occasioni per imparare nuove skills. Allo stesso tempo delegare ti permetterà di concentrarti sugli obiettivi che hai bisogno di raggiungere in prima persona. Per questo è importante cercare di prevedere il lavoro in anticipo, in modo tale che non si creino problemi durante l’esecuzione. Stabilisci in modo chiaro i ruoli, le responsabilità e le scadenze, elementi critici per lo sviluppo di un progetto.

  7. Gestione dei conflitti

    I leader devono essere in grado di gestire situazioni di difficoltà e, se necessario, risolvere i conflitti. Se un collaboratore non sta lavorando al meglio delle sue capacità, e porta al lavoro un atteggiamento negativo, un leader deve farsi avanti e cercare di risolvere la cosa parlando con la persona in questione privatamente. Bisogna essere onesti e schietti, e questo richiede una buona dose di coraggio. Non è facile puntare il dito su qualcuno, ricordati quindi di ascoltare sempre tutti i punti di vista prima di arrivare a una conclusione.

Come hai letto, le abilità che portano alla leadership sono diverse, ed in continua evoluzione…queste sono solo alcune tra le tante. Per raggiungere un livello tale di autorevolezza ricordati di continuare a migliorarti giorno per giorno, pensando ad ogni azione che potresti fare per renderti più influente, e di conseguenza guidare gli altri.

Se ti interessa approfondire il mondo della comunicazione strategica o vuoi una consulenza per lanciare il tuo brand online, compila il form che trovi qui sotto e ti trasformerò in un vero Leader!